Colazione/ Dolci

Tortine di carote e nocciole

Oggi per me è una giornata speciale. Speciale perchè nonostante fuori piova e faccia freddo, quando ho acceso il pc stamattina e ho scoperto di aver vinto il contest di Danita “Geografia in tavola” la mia giornata si è trasformata in un raggio sole! Sono contentissima, primo perchè le ricette partecipanti erano tantissime e una più interessante dell’altra e poi perchè sarò omaggiata di un abbonamento annuale a SALE E PEPE!!! E’ una grandissima soddisfazione eh! 
Quindi ringrazio nuovamente Danita per questo bellissimo regalo e contraccambio con una tortina alle carote e nocciole, colorata, allegra e che sa di buono! La prima volta che ho provato la ricetta, presa da un libro di cucina allegato al Corriere della Sera, l’ho fatta in versione torta in una teglia da 26 cm. Mi è piaciuta moltissimo per la sua sofficità e per il gusto deciso di carote e nocciole. L’ho riprovata in versione mignon come tortine per la colazione. Vi assicuro che sarà un risveglio dolcissimo.. 🙂
Ingredienti per 1 torta o 10 tortine:
150 gr di carote grattugiate
150 gr di nocciole tostate
125 gr di zucchero
100 gr di farina
3 uova
1 bustina di lievito per dolci TecAl
il succo e la scorza di un limone

Riducete in polvere le nocciole. In una terrina lavorate 1 uovo e 2 tuorli con
lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Unite le nocciole, le
carote grattuggiate, la farina setacciata con il lievito, il succo e la scorza di un limone.
Unite al composto gli albumi
rimasti montati a neve e versate in una tortiera imburrata e infarinata o negli stampini per tortine e
infornate a 180° C per 45 minuti. Lasciate riposare 5 minuti prima di sfornare.

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Simo
    13 Settembre 2012 at 19:04

    ma che bella vincita, bravissima! E che dire delle tue tortine? sane buone e delicate…

  • Reply
    Acquolina
    13 Settembre 2012 at 20:18

    complimenti per la vittoria! le tortine mi ispirano parecchio, mi sa che le proverò! ciao 🙂

  • Leave a Reply